Notizie per passione

Giornalisti o edicolanti?

A Marzo il tour teatrale dei Marlene Kuntz

La “poetica sonica” dei Marlene Kuntz si stempera in un nuovo e inedito corso, inaugurato dall’uscita di “Uno”, il settimo capitolo della storia di una delle band più amate e influenti dell’ultima decade. Le raffiche noise che fecero gridare al miracolo ai tempi di Catartica, in questo nuovo lavoro, virano verso le atmosfere intime e raccolte della canzone d’autore.
Cristiano Godano e soci hanno scelto di portare, per la prima volta, i nuovi brani nei teatri, in un tour diverso e affascinante, che spoglia la bella Marlene e ne scopre i lati più lievi e sognanti.
“Il concerto dello scorso 17 novembre, al Teatro Toselli di Cuneo, è stata una sorta di anticipazione fuori programma del tour che andremo a iniziare e ci ha fatto capire che c’è voglia di godersi i Marlene Kuntz da seduti” – con queste parole, Cristiano Godano ha commentato l’imminente avvio del nuovo tour. “A più di una settimana dalla data in questione ogni poltroncina disponibile era già stata prenotata in prevendita – ha proseguito Godano – e durante il concerto il teatro pullulava di magico silenzio. Credo che sia il desiderio di un’ottima percentuale del nostro pubblico: assistere ad un evento ricco di poetica e tensione, assaporando ogni possibile attimo d’intensità, senza le distrazioni del vociare dei club. “Uno”, il nostro ultimo disco, è il lavoro che più di ogni altro ci ha permesso di arrivare a questa pretesa, e la curiosità di sentirlo live in queste condizioni è tanta”.
L’”UNO: live in love tour”, organizzato da Milano Concerti, partirà il 1° marzo da Cesena con una line up nuova di zecca, che vede sul palco, insieme ai tre storici Cristiano Godano, Luca Bergia e Riccardo Tesio, anche Davide Arneodo (tastiere, violino e percussioni) e Luca Saporiti (La Crus) al basso al posto di Gianni Maroccolo.
I Marlene Kuntz, in occasione di questo speciale tour nei teatri, hanno scelto di dare la possibilità al pubblico di usufruire di particolari agevolazioni sull’acquisto dei biglietti acquistati in prevendita, rispetto a quelli comprati ai botteghini.

Le date dell’”UNO: live in love tour” confermate fino ad ora sono:
sabato 1 marzo Carisport – Cesena
domenica 2 marzo Teatro Palabrescia – Brescia
martedì 4 marzo Teatro Colosseo – Torino
giovedì 6 marzo Sasch All – Firenze
venerdì 7 marzo Teatro delle Celebrazioni – Bologna
sabato 8 marzo Teatro Palatour – Bari (Bitritto)

lunedì 10 marzo Teatro Ciak – Milano
mercoledì 12 marzo Teatro Metropolitan – Palermo
venerdì 14 marzo Teatro Metropolitan – Catania
martedì 18 marzo Teatro Italia – Gallipoli (LE)
mercoledì 19 marzo Teatro Palapartenope (posti a sedere numerati) – Napoli
venerdì 28 marzo Teatro Toniolo – Mestre
sabato 29 marzo Fillmore Classic – Cortemaggiore (PC)

sabato 5 aprile Teatro Circus – Pescara
sabato 12 aprile Auditorium Sala Sinopoli – Roma
sabato 19 aprile Max Live – Vicenza

Annunci

14 gennaio 2008 Posted by | Concerti, Musica, Spettacoli, Teatro | 1 commento

Flavio Oreglio: “Non è stato facile cadere così in basso”

Da giovedì 10 gennaio Flavio Oreglio metterà in scena al Teatro della Cooperativa di Milano lo spettacolo “Non è stato facile cadere così in basso”.
Lo spettacolo sarà reppresentato dal 10 al 12, dal 17 al 20 e dal 23 al 26 gennaio.
Flavio Oreglio ha pensato di presentare il suo spettacolo come un “Teaforum”, una versione teatrale del cineforum, in cui l’artista fonde le dinamiche del teatro – nella forma a lui più congeniale del teatro canzone – con quelle tipiche dell’incontro letterario con l’autore. Uomo e attore sono presenti contemporaneamente sul palcoscenico e al momento iniziale in cui l’uomo introduce le tematiche generali (ignoranza, scienza, filosofia e religione), fa seguito l’irruzione dell’uomo-attore, che si esibisce nello show teatrale vero e proprio. Alla fine l’uomo, tolti i panni dell’attore, torna nuovamente solo e invita il pubblico a discutere su quanto è stato trattato nello spettacolo, nell’ottica dell’invito al simposio, struttura presente anche nell’ultimo capitolo del libro.
É proprio con quest’ultima parte che Flavio Oreglio fa un passo diverso, staccandosi così dalla forma del teatro canzone tradizionale. “Il Coraggio di un passo altrove”, in questo modo l’artista definisce questo esperimento che, non solo spacca in maniera insolita la cosidetta quarta parete, ma giunge addirittura a togliere il velo della finzione con cui il teatro è solito vestire i propri contenuti.
Tutto ciò è in linea con una nuova tendenza che va facendosi sempre più evidente in questi anni e che consiste in una sorta di “teatro della Realtà” che parte dal teatro sociale di Storti e Sarti per arrivare alle ultime rappresentazioni di Odifreddi , Bebo Storti e Travaglio.
Oreglio va oltre il gioco fine a se stesso, anche se la dinamica teatrale resta viva per introdurre gli argomenti sui quali si potrà discutere.
“Non è stato facile cadere così in basso” è un percorso satirico e profondo, in cui il linguaggio comico e poetico, il divertimento e la riflessione si alternano e si compenetrano defnendo una proposta tesa a sondare e sperimentare una nuova comunicazione e un nuovo attegiamento per scoprire altri orizzonti teatrale che il teatro canzone, con le sue caratteristiche, è stato capace di aprire.

8 gennaio 2008 Posted by | News, Spettacoli, Teatro | Lascia un commento

Happy Days Gospel arriva in Italia

Dopo il trionfale successo del tour europeo dello scorso dicembre, il coro gospel, Happy Days Gospel, arriva in Italia, al Teatro degli Arcimboldi il 22 dicembre con uno speciale programma adatto alla ricorrenza religiosa del Natale e con le interpretazioni dei brani di Kirk Franklin: un’esibizione che diventa un momento indimenticabile d’emozione e coinvolgimento spirituale. Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21.00.
Basato esclusivamente sulla lode al Signore “The Praise”, il coro è una selezione dai Dallas Gospel Singers e Garden State Choral Chapter, considerati uno degli organici religiosi di musica gospel tra i migliori del mondo, rappresentanti gli Stati del Texas e del New Jersey.
E’ composto di eccezionali vocalisti, reali talenti, la cui età media è di venticinque anni, ed il cui valore individuale contribuisce alle eccezionali interpretazioni, anche solistiche e con arrangiamenti piacevoli ed attualissimi. Sul palco si esibiranno Braxton Turner, Michael Evans, Nina Ellis, Alicia Land, Ramona Evans, Chris Traylor, Robert Jimmerson con la partecipazione speciale di Mike Moran che cura la direzione artistica insieme a Toll Ayros.
Un organico di poderosa forza vocale con rare timbriche, che dà l’impressione di ascoltare le voci più famose degli idoli del Soul e Rhythm and Blues come Aretha Franklin, Mariah Carrey, Whitney Houston, Steevie Wonder e tanti altri famosi artisti dalla timbrica afro-americana.

19 dicembre 2007 Posted by | Concerti, Musica, News, Spettacoli, Teatro | Lascia un commento

Hair, The American love-rock musical

Per la prima volta in Italia tre grandi teatri si sono uniti per produrre un musical: il Politeama Genovese, il Teatro Colosseo di Torino e il Teatro Smeraldo di Milano hanno puntato su HAIR, il primo e unico Love-Rock Musical che debutterà il 19 febbraio 2008 dal Teatro Colosseo di Torino.
La Regia di questa nuova versione di HAIR, interamente di produzione italiana, sarà affidata a GIAMPIERO SOLARI. Le Coreografie saranno di DAVID PARSONS e la direzione musicale di ELISA.
I testi, rigorosamente originali, sono di Gerome Ragni & James Rado, le musiche di Galt Mac Dermot originariamente prodotte a New York da Michael Butler.
La nuova produzione si rifà all’dea dello spettacolo originale che richiede la musica dal vivo, sono passati 40 anni dal 1968 e dal debutto di HAIR a Broadway, e questo musical mantiene intatta la sua travolgente forza musicale e la sua freschezza originaria portando nei teatri di tutto il mondo il suo messaggio di pace.
Un rituale, una celebrazione estatica, una protesta, un happening, una commedia, una tragedia, HAIR rompe ogni regola teatrale, come i suoi protagonisti, gli hippies, ruppero ogni norma sociale stabilita.
In HAIR troviamo temi di straordinaria attualità; la protesta contro la guerra, contro l’intolleranza, la brutalità e la disumanizzazione della società. L’amore, la felicità, la libertà come una possibile alternativa. Il messaggio di HAIR trascende ogni barriera generazionale o culturale per diventare messaggio universale.
Il tutto attraverso la più straordinaria colonna sonora che la storia del Musical ricordi con pezzi ormai celeberrimi come Let The Sunshine In, Aquarius, Good Morning Starshine. Hair, Walkin In Space.
La trama di HAIR si svolge proprio nel 1968. Con un rito iniziatico Sheila e Berger presentano il giovane Claude alla tribù. Tutti credono che sorgerà una nuova era di pace e amore, l’ “Era dell’Acquario” e convivono fraternamente in un gruppo molto unito.
Berger è il selvaggio e carismatico leader del gruppo, Woof è responsabile della fornitura di marijuana, Hud è il ragazzo di colore che lotta per l’eguaglianza degli afro-americani, la bella Sheila è innamorata di Berger mentre Jeanie è innamorata di Claude ma è incinta di un altro uomo e la più giovane del gruppo, Crissy non riesce a dimenticare un ragazzo che ha visto una sola volta nella vita.
Claude riceve la cartolina per il servizio militare e dovrebbe partire per il Vietnam come molti dei suoi coscritti. Ad un “Be In” organizzato a Central Park tutte le cartoline della tribù dovranno essere bruciate con una cerimonia. Sotto l’influenza della droga, tutti lanciano le proprie cartoline nel fuoco solo Claude esita per la paura di eludere la legge e i valori del suo paese e della generazione dei genitori. Partirà per la guerra come previsto, ma con un addio pieno di amore e di speranza verso i suoi amici e con la certezza che la vittoria finale sarà la pace….

6 dicembre 2007 Posted by | Eventi, News, Spettacoli, Teatro | Lascia un commento

Tindari Estate Festival: esordio con Trachinie

E’ stato presentato, nel corso di una conferenza stampa, il cartellone di Tindari Estate Festival 2007, organizzato dall’associazione Teatro dei due Mari con il patrocinio del comune di Patti. All’incontro con la stampa erano presenti il presidente dell’associazione Pasquale Cocivera, il sindaco di Patti Giuseppe Venuto, l’assessore al turismo Salvatore Impalà, il dott. Mauro Lo Monaco, Marco Pupilla, regista dello spettacolo su Salvatore Giuliano e Mico Magistro, attore della Medea.
“Abbiamo cercato di offrire il meglio che il teatro italiano offre in questa stagione – ha detto Pasquale Cocivera. Si è scelto di tornare al passato dando spazio al teatro, così come la splendida struttura di Tindari merita”.
Nel corso della conferenza stampa è stato ufficializzato il programma del cartellone che prevede ben ventinove appuntamenti, molti dei quali realizzati in collaborazione con la Regione Siciliana che ha scelto di puntare su Tindari. Così come L’Istituto Nazionale del Dramma Antico di Siracusa che ha deciso di focalizzare la propria attenzione, per la prima volta, anche sulla struttura pattese. E sarà proprio lo spettacolo prodotto dall’Inda ad inaugurare la cinquantunesima edizione di “Tindari Estate Festival”. In scena, domenica 22 luglio, alle ore 21,15, andrà “Trachinie” di Sofocle per la regia di Walter Pagliaro.
La tragedia è ambientata a Trachis, in Tessaglia, ed assieme all’Antigone e all’Aiace fa parte del gruppo delle opere più antiche del poeta greco. La storia ha come protagonista Deianira (Micaela Esdra) che, in esilio, attende il ritorno del marito Eracle (Paolo Graziosi). In ansia per la sua sorte la donna invia il figlio Illo (Diego Florio) a cercare il padre; poco dopo la partenza del giovane, giunge a Trachis un messaggero che annuncia il ritorno di Eracle, confermato successivamente da Lica (Luca Lazzareschi), l’araldo ufficiale del re. Questi porta con sé un gruppo di prigioniere dalla città di Ecalia, donne un tempo libere e ormai schiave, ridotte alla stregua di trofei di guerra. Fra loro c’è Iole (Lucina Campisi), figlia del re di Ecalia, per la quale Deianira prova un immediato moto di compassione.
Lica però le rivela che Eracle si era invaghito della fanciulla. Deianira però non prova rancore e usa un filtro d’amore per riprendersi il marito. In realtà lo condanna ad una atroce morte.

20 luglio 2007 Posted by | Eventi, Informazione, News, Sicilia, Teatro, Tindari | Lascia un commento

Tindari Estate Festival 2007: modifiche al cartellone

Adesso è proprio ufficiale. Prenderà il via il 22 luglio la stagione teatrale al teatro greco di Tindari organizzata dall’associazione “Teatro dei due mari” e realizzata grazie alla fattiva collaborazione dell’assessore all’ecologia e tributi Stefano Mollica. Sono stati, infatti, apportati gli ultimi ritocchi al cartellone degli spettacoli rispetto a quello diffuso nei giorni scorsi dal Comune di Patti. Confermati tutti gli appuntamenti già anticipati con alcune variazione sulle date e l’inserimento di nuovi appuntamenti. Lo spettacolo d’esordio non sarà più “Elettra – la caduta delle maschere” con Isabel Roussinova, rinviato al 20 agosto, ma “Trachinie” di Sofocle con Micaela Esdra per la regia di Walter Pagliaro, in scena il 22 luglio. Il cartellone prevede complessivamente ventinove appuntamenti di eccellente qualità con spettacoli che svariano dal teatro al musical, dai balletti all’operetta. Questo il programma: – 23 luglio “Medea” con Caterina Vertova per la regia di Alberto Gagliardi; – 31 luglio “Orchestra del Vittorio Emanuele”; – 1 agosto “Pene d’amor perdute” di William Shakespeare con Nathalie Caldonazzo e Sergio Muniz; – 2 agosto “Vestire gli Ignudi” di Luigi Pirandello con Vanessa Gravina per la regia di Walter Manfrè; – 3 agosto “La pupilla” di Carlo Goldoni con Pamela Villoresi e la regia di Giuseppe Argirò; – 4 agosto “I Malavoglia” di Verga, musical con Tony Musumeci; – 5 agosto “Antigone” da Sofocle con Edoardo e Silvia Siravo per la regia di Maurizio Panici; – 7 agosto “E’ ricca, la sposo, l’ammazzo” con Pietro Longhi e Tiziana Foschi; – 9 agosto “La distanza dalla luna” di Italo Calvino a cura dell’Orchestra sinfonica del Mediterraneo – Accademia musicale di Palermo; – 11 agosto “Filottete” da Sofocle con Vincenzo Pirrotta; – 12 agosto “Utopia del triangolo”, evento live, di danza, prosa e musica; – 13 agosto “Due dozzine di rose scarlatte” con Tuccio Musumeci e Pippo Patavina; – 14 agosto “La riscoperta di Troia” di Mimmo Cuticchio; – 15 agosto “Pluto – il dio del denaro” di Aristofane; – 16 agosto “Made in Sicily”, spettacolo di danza; – 17 agosto “Cincillà”, operetta; – 18 agosto “Striptease”, musical diretto da Patrik Rossi Gastaldi con Alessandra Pierelli; – 19 agosto “Miles Gloriosus” di Plauto; – 21 agosto “Il malato immaginario” di Molière con Enrico Guarnieri; – 22 agosto “Salvatore Giuliano” di Angelo Vecchio per la regia Marco Pupella; – 23 agosto “Sette contro Tebe” di Eschilo; – 24 agosto “Cedipus” con Flavio Bucci; – 25 agosto “Il viaggio di Aliante”, concerto di Lucina Lanzara; – 28 agosto “Otto donne ed un mistero” con Sandra Milo ed Eva Robin’s; – 31 agosto “Eumir Deodato in concerto”; – 1 settembre “Nelle parole abitano pugnali” da Platone.

17 luglio 2007 Posted by | Eventi, News, Sicilia, Spettacoli, Teatro, Tindari | Lascia un commento

Il cartellone di Tindari Estate Festival 2007

Prenderà il via il 20 luglio la stagione teatrale al teatro greco di Tindari. Ieri, infatti, è stato ufficializzato il calendario degli spettacoli organizzati dall’associazione “Teatro dei due mari”. Si partirà con “Elettra – la caduta delle maschere” con Isabel Roussinova. A seguire altri ventisei spettacoli di eccellente qualità. Protagonista assoluto il teatro, ma non mancano musical, balletti ed operetta. Questo il programma completo: 22 luglio “Trachinie” con Micaela Esdra; 23 luglio “Medea” con Catenina Verteva; 29 luglio “Un sogno d’estate – piedini in passerella”, spettacolo che sarà trasmesso in diretta da Rai Due; 1 agosto “Orchestra del Vittorio Emanuele”; 2 agosto “Vestire gli Ignudi” con Vanessa Gravina; 3 agosto “Pene d’amor perdute” con Catalie Caldonazzo e Sergio Muniz; 4 agosto “I Malavoglia”; 5 agosto “Antigone” con Edoardo e Silvia Siravo”; 7 agosto “E’ ricca, la sposo, l’ammazzo” con Tiziana Foschi; 9 agosto “La distanza dalla luna”; 11 agosto “Filottete” da Sofocle con Vincenzo Pirrotta; 12 agosto “Utopia del triangolo”; 13 agosto “Due dozzine di rose scarlatte” con Tuccio Musumeci e Pippo Patavina; 14 agosto “La riscoperta di Troia”; 15 agosto “Pluto – il dio del denaro” di Aristofane; 16 agosto “Made in Sicily”, spettacolo di danza; 17 agosto “Cincillà”, operetta; 18 agosto “Striptease”, musical; 19 agosto “Miles” di Plauto; 21 agosto “Il malato immaginario” con Enrico Guarnirei; 23 agosto “Sette contro Tebe” di Eschilo; 24 agosto “Edipo” con Flavio Bucci; 25 agosto “Viaggi di Aliante”; 28 agosto “Otto donne ed un mistero” con Elsa Martinelli ed Eva Robin’s; 31 agosto “Eumir Deodato in concerto”; 1 settembre “Nelle parole abitano pugnali” da Platone.

13 luglio 2007 Posted by | Concerti, Eventi, Informazione, Musica, News, Sicilia, Spettacoli, Teatro, Tindari | Lascia un commento