Notizie per passione

Giornalisti o edicolanti?

Il Grande Fratello 8 inizia a ponte Milvio

Aspettando il grande debutto di lunedì, alle 21, su Canale5, la giostra del Grande Fratello ha già preso a girare. Sottovetro. Infatti, dentro una bolla alta 4 metri e messa in mezzo a Ponte Milvio, sotto l’occhio curioso dei passanti e delle telecamere,saranno reclusi per tre giorni i primi tre protagonisti del GF8: Alì, 28 anni, universitario di Beirut, Elia, 32, istruttore di pilates a Castellana Grotte (Bari) e Andrea, detto Berto, 34enne meccanico di Ravenna. Solo per uno di loro, lunedì si aprirà la porta della casa più famosa e spiata d’Italia. In questi 3 giorni, saranno catapultati sul piccolo schermo e si giocheranno l’ingresso grazie al televoto.
Per quanto riguarda le altre novità dell’ottava edizione del Grande Fratello, la principale riguarderà la Casa che diventerà un condominio. Tre gli appartamenti, ognuno diverso dall’altro e per di più complementari. La casa che ha il bagno non ha la cucina e viceversa, “costringendo” così i 19 concorrenti ad un’interazione obbligata. Un cast molto variegato quello che entrerà nella casa più spiata d’Italia: ci sarà una famiglia siciliana composta da cinque persone, un meccanico, una dottoressa, un muratore, un padre separato – che soltanto durante la diretta della prima puntata sapranno se la loro avventura nel reality continuerà. Tra l’altro, quest’anno, per poter usufruire delle comodità di una vera e propria casa, dovranno “ultimarla”. Si troveranno, infatti, di fronte ad un cantiere i cui lavori dovranno essere terminati dagli stessi concorrenti che prima di poter abitare nel condominio, vivranno in un campeggio.

19 gennaio 2008 Posted by | Spettacoli, Televisione | Lascia un commento

Tour estivo negli stadi per Ligabue

Dopo il successo delle 14 date di Ellesette Tour al Palalottomatica di Roma e al Datch Forum di Milano, Luciano Ligabue riproporrà il suo best of con un nuovo tour estivo.
Il rocker emiliano tornerà così sul palco con un tour negli stadi denominato “ELLE – ELLE STADI 2008” dove continuerà a festeggiare il ventennale della sua carriera. Il tour si preannuncia ricco di novità.
Ancora top secret il calendario che sarà reso noto il 25 gennaio prossimo assieme alle date di apertura della prevendita.

15 gennaio 2008 Posted by | Concerti, Eventi, Ligabue, Musica, News, Spettacoli | 2 commenti

A Marzo il tour teatrale dei Marlene Kuntz

La “poetica sonica” dei Marlene Kuntz si stempera in un nuovo e inedito corso, inaugurato dall’uscita di “Uno”, il settimo capitolo della storia di una delle band più amate e influenti dell’ultima decade. Le raffiche noise che fecero gridare al miracolo ai tempi di Catartica, in questo nuovo lavoro, virano verso le atmosfere intime e raccolte della canzone d’autore.
Cristiano Godano e soci hanno scelto di portare, per la prima volta, i nuovi brani nei teatri, in un tour diverso e affascinante, che spoglia la bella Marlene e ne scopre i lati più lievi e sognanti.
“Il concerto dello scorso 17 novembre, al Teatro Toselli di Cuneo, è stata una sorta di anticipazione fuori programma del tour che andremo a iniziare e ci ha fatto capire che c’è voglia di godersi i Marlene Kuntz da seduti” – con queste parole, Cristiano Godano ha commentato l’imminente avvio del nuovo tour. “A più di una settimana dalla data in questione ogni poltroncina disponibile era già stata prenotata in prevendita – ha proseguito Godano – e durante il concerto il teatro pullulava di magico silenzio. Credo che sia il desiderio di un’ottima percentuale del nostro pubblico: assistere ad un evento ricco di poetica e tensione, assaporando ogni possibile attimo d’intensità, senza le distrazioni del vociare dei club. “Uno”, il nostro ultimo disco, è il lavoro che più di ogni altro ci ha permesso di arrivare a questa pretesa, e la curiosità di sentirlo live in queste condizioni è tanta”.
L’”UNO: live in love tour”, organizzato da Milano Concerti, partirà il 1° marzo da Cesena con una line up nuova di zecca, che vede sul palco, insieme ai tre storici Cristiano Godano, Luca Bergia e Riccardo Tesio, anche Davide Arneodo (tastiere, violino e percussioni) e Luca Saporiti (La Crus) al basso al posto di Gianni Maroccolo.
I Marlene Kuntz, in occasione di questo speciale tour nei teatri, hanno scelto di dare la possibilità al pubblico di usufruire di particolari agevolazioni sull’acquisto dei biglietti acquistati in prevendita, rispetto a quelli comprati ai botteghini.

Le date dell’”UNO: live in love tour” confermate fino ad ora sono:
sabato 1 marzo Carisport – Cesena
domenica 2 marzo Teatro Palabrescia – Brescia
martedì 4 marzo Teatro Colosseo – Torino
giovedì 6 marzo Sasch All – Firenze
venerdì 7 marzo Teatro delle Celebrazioni – Bologna
sabato 8 marzo Teatro Palatour – Bari (Bitritto)

lunedì 10 marzo Teatro Ciak – Milano
mercoledì 12 marzo Teatro Metropolitan – Palermo
venerdì 14 marzo Teatro Metropolitan – Catania
martedì 18 marzo Teatro Italia – Gallipoli (LE)
mercoledì 19 marzo Teatro Palapartenope (posti a sedere numerati) – Napoli
venerdì 28 marzo Teatro Toniolo – Mestre
sabato 29 marzo Fillmore Classic – Cortemaggiore (PC)

sabato 5 aprile Teatro Circus – Pescara
sabato 12 aprile Auditorium Sala Sinopoli – Roma
sabato 19 aprile Max Live – Vicenza

14 gennaio 2008 Posted by | Concerti, Musica, Spettacoli, Teatro | 1 commento

Luca Nesti in tour

Parte da La Casa 139 a Milano, venerdì 18 Gennaio, “ONE UNPLUGGED”, il nuovo spettacolo che LUCA NESTI si prepara a portare in tour per tutto il 2008. L’“Artigiano” della musica “Ha cambiato idea” intorno al concetto di live e lo porta all’evidenza di occhi e orecchie con un concerto-in-progress che muta di volta in volta, di situazione in situazione.
“One Unplagged” si presenta come un cross over di stili e di contaminazioni sulla musica d’autore con momenti di improvvisazione: l’artista, infatti, impegnato in una sorta di one man show, si farà accompagnare dalle sperimentazioni di ospiti/amici diversi e dalle frasi dettate dal pubblico in una di sorta di multicomposizione di un brano…la prima livecomunity.
Con “One Unplugged” l’autore toscano da nuova voce alle sue canzoni: una chitarra acustica e un microfono, in pieno stile cantautorale, mentre il resto è una fusione di non-strumenti orchestrati insieme. Una loop station riproduce dal vivo i suoni e i rumori provenienti dagli strumenti, dai microfoni e dal pubblico, che diventa parte integrante nella realizzazione dello spettacolo. Alcune web cam, occhio indiscreto fra il pubblico, ad altezza di palco e di strumenti, catturano e inviano in tempo reale frammenti di musica non detta, interagendo con filmati dello stesso artista. A momenti acustici, si alternano brevi reading con estratti curiosi e autobiografici dal suo recentissimo e fortunato libro “La mia vita in Second Life” con prefazione di Irene Grandi.
Un canovaccio di note e parole sul quale Nesti improvvisa, cogliendo le vibrazioni e le atmosfere che lo circondano e proponendo ogni volta uno spettacolo diverso e irripetibile.
Durante il concerto il cantautore toscano proporrà in anteprima alcuni pezzi inediti che entreranno a far parte del nuovo album.
Per questo concerto sul palco con Luca saliranno il violinista Fulvio Renzi, un “giocoliere” dello strumento, che riesce a far suonare rock ogni colpo d’archetto e Pio Stefanini, al moog, musicista, arrangiatore e produttore di Irene Grandi, J-Ax e Dolcenera.

11 gennaio 2008 Posted by | Concerti, Musica, News, Spettacoli | Lascia un commento

Flavio Oreglio: “Non è stato facile cadere così in basso”

Da giovedì 10 gennaio Flavio Oreglio metterà in scena al Teatro della Cooperativa di Milano lo spettacolo “Non è stato facile cadere così in basso”.
Lo spettacolo sarà reppresentato dal 10 al 12, dal 17 al 20 e dal 23 al 26 gennaio.
Flavio Oreglio ha pensato di presentare il suo spettacolo come un “Teaforum”, una versione teatrale del cineforum, in cui l’artista fonde le dinamiche del teatro – nella forma a lui più congeniale del teatro canzone – con quelle tipiche dell’incontro letterario con l’autore. Uomo e attore sono presenti contemporaneamente sul palcoscenico e al momento iniziale in cui l’uomo introduce le tematiche generali (ignoranza, scienza, filosofia e religione), fa seguito l’irruzione dell’uomo-attore, che si esibisce nello show teatrale vero e proprio. Alla fine l’uomo, tolti i panni dell’attore, torna nuovamente solo e invita il pubblico a discutere su quanto è stato trattato nello spettacolo, nell’ottica dell’invito al simposio, struttura presente anche nell’ultimo capitolo del libro.
É proprio con quest’ultima parte che Flavio Oreglio fa un passo diverso, staccandosi così dalla forma del teatro canzone tradizionale. “Il Coraggio di un passo altrove”, in questo modo l’artista definisce questo esperimento che, non solo spacca in maniera insolita la cosidetta quarta parete, ma giunge addirittura a togliere il velo della finzione con cui il teatro è solito vestire i propri contenuti.
Tutto ciò è in linea con una nuova tendenza che va facendosi sempre più evidente in questi anni e che consiste in una sorta di “teatro della Realtà” che parte dal teatro sociale di Storti e Sarti per arrivare alle ultime rappresentazioni di Odifreddi , Bebo Storti e Travaglio.
Oreglio va oltre il gioco fine a se stesso, anche se la dinamica teatrale resta viva per introdurre gli argomenti sui quali si potrà discutere.
“Non è stato facile cadere così in basso” è un percorso satirico e profondo, in cui il linguaggio comico e poetico, il divertimento e la riflessione si alternano e si compenetrano defnendo una proposta tesa a sondare e sperimentare una nuova comunicazione e un nuovo attegiamento per scoprire altri orizzonti teatrale che il teatro canzone, con le sue caratteristiche, è stato capace di aprire.

8 gennaio 2008 Posted by | News, Spettacoli, Teatro | Lascia un commento

Nuovo cd e nuovo tour per i Pooh

Sarà nei negozi dal primo febbraio il nuovo album dei Pooh, intitolato “Beat ReGeneration”: il disco è preceduto dall’uscita del singolo “La casa del sole”, attualmente in programmazione nelle radio italiane. Con questo nuovo lavoro la storica formazione, che ha da poco festeggiato quarant’anni di musica, vuole rendere omaggio ai complessi dell’epoca beat; quindi l’album contiene cover come “La casa del sole”, storico brano dei Bisonti, riarrangiato e interpretato in chiave moderna dai Pooh.
La pubblicazione sarà seguita da una serie di concerti che proporranno il repertorio affrontato nell’album: il “Beat ReGeneration-tour 2008” avrà inizio il 29 marzo al Palasport di Mantova e toccherà molte città italiane prima di concludersi, l’8 maggio, a Torino.

LE DATE DEL TOUR:

29 marzo Mantova – Palabam
31 marzo Trento – Palatrento
2 aprile Trieste – Palatrieste
3 aprile Treviso – Palaverde
5 aprile Cuneo – Palazzetto dello Sport
8 aprile Genova – Vaillant Palace
9 aprile Bologna – Paladozza
11 aprile Milano – Datchforum
12 aprile Ancona – Palarossini
15 aprile Roma – Palalottomatica
18 aprile Napoli – Palapartenope
22 aprile Palermo – Palasport
23 aprile Acireale (CT) – Palasport
26 aprile Rimini – Stadium 105
8 maggio Perugia – Palaevangelisti
10 maggio Torino – Palaolimpico (ex Isozaki)

5 gennaio 2008 Posted by | Concerti, Italia, Musica, News, Radio, Spettacoli | 3 commenti

Brolo (ME): Capodanno 2008 con la Kilimangiaro band

Per il sesto anno consecutivo Brolo (ME) darà il benvenuto al nuovo anno con un programma di grande livello. La festa di San Silvestro avrà come scenario consolidato il Palatenda di Piazza Annunziatella. Lo show live prenderà il via allo scoccare della mezzanotte, dopo il tradizionale sparo dei fuochi d’artificio musicali, e si protrarrà sino all’alba. A scaldare l’atmosfera nella lunga notte di fine anno sarà la Kilimangiaro band composta da Tania Ruvolo, Nino e Salvo Silvio. L’evento, organizzato dall’amministrazione comunale brolese, guidata dal sindaco Salvo Messina in collaborazione con la Soleventi, prevede anche l’esibizione del ballerino professionista, Raimondo Todaro, protagonista alla trasmissione Rai “Ballando con le stelle” e la partecipazione dei disk jockey di radio Splash.
Dopo il trionfo delle passate edizioni, per la festa di fine anno Brolo ripropone un evento dal successo assicurato.

28 dicembre 2007 Posted by | Concerti, Eventi, Musica, News, Spettacoli | Lascia un commento

L’8 marzo parte il nuovo tour di Alex Britti

Parte l’8 marzo dal Teatro Politeama Genovese di Genova il nuovo tour di Alex Britti. Due mesi di concerti in cui l’artista romano proporrà per la prima volta tutti i suoi successi in versione unplugged dando spazio ad una dimensione più intimista del suo repertorio.
Alex Britti sarà accompagnato sul palco da: Luca Trolli (batteria), Emanuele Brignola (basso), Luca Scorziello (percussioni), Stefano Sastro (piano e organo), Gabriella Scalise (cori), Monica Hill (cori).
Il tour sarà preceduto dalla pubblicazione di “Mtv Unplugged: Alex Britti” che sarà disponibile a prezzo speciale cd+dvd a partire dal 1° Febbraio 2008. I due supporti saranno la fedele riproduzione dello show registrato il 24 settembre scorso presso gli studi milanesi di MTV Italia. Mtv Unplugged e’ un format internazionale di Mtv Network. Fra i molti artisti che hanno reso celebre questo marchio ricordiamo i Nirvana, Eric Clapton, Alicia Keys, The Police e molti altri ai quali con orgoglio va ora ad aggiungersi Alex Britti.
A partire da Gennaio, MTV Italia e le radio programmeranno il primo singolo estratto “Milano”.

Queste le prime date dell’MTV Unplugged Tour 2008:
8 MARZO – GENOVA – TEATRO POLITEAMA GENOVESE
10 MARZO – BOLOGNA – TEATRO delle CELEBRAZIONI
12 MARZO – CESENA – TEATRO CARISPORT
14 MARZO – ROMA – AUDITORIUM CONCILIAZIONE
17 MARZO – NAPOLI – TEATRO ACACIA
19 MARZO – BARI – TEATRO TEAM
26 MARZO – FIRENZE – TEATRO PUCCINI
28 MARZO – MILANO – TEATRO SMERALDO
30 MARZO – TORINO – TEATRO COLOSSEO
1 APRILE – CONEGLIANO (TV) – TEATRO ACCADEMIA
7 APRILE – SULMONA (AQ) – TEATRO MARIA CANIGLIA
9 APRILE – PESCARA – TEATRO MASSIMO
12 APRILE – BRINDISI – TEATRO G.VERDI
14 APRILE – CATANIA – TEATRO METROPOLITAN
16 APRILE – PALERMO – TEATRO GOLDEN
19 APRILE – VERONA – TEATRO NUOVO
21 APRILE – MANTOVA – TEATRO SOCIALE

21 dicembre 2007 Posted by | Concerti, Musica, News, Radio, Spettacoli | 1 commento

Happy Days Gospel arriva in Italia

Dopo il trionfale successo del tour europeo dello scorso dicembre, il coro gospel, Happy Days Gospel, arriva in Italia, al Teatro degli Arcimboldi il 22 dicembre con uno speciale programma adatto alla ricorrenza religiosa del Natale e con le interpretazioni dei brani di Kirk Franklin: un’esibizione che diventa un momento indimenticabile d’emozione e coinvolgimento spirituale. Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21.00.
Basato esclusivamente sulla lode al Signore “The Praise”, il coro è una selezione dai Dallas Gospel Singers e Garden State Choral Chapter, considerati uno degli organici religiosi di musica gospel tra i migliori del mondo, rappresentanti gli Stati del Texas e del New Jersey.
E’ composto di eccezionali vocalisti, reali talenti, la cui età media è di venticinque anni, ed il cui valore individuale contribuisce alle eccezionali interpretazioni, anche solistiche e con arrangiamenti piacevoli ed attualissimi. Sul palco si esibiranno Braxton Turner, Michael Evans, Nina Ellis, Alicia Land, Ramona Evans, Chris Traylor, Robert Jimmerson con la partecipazione speciale di Mike Moran che cura la direzione artistica insieme a Toll Ayros.
Un organico di poderosa forza vocale con rare timbriche, che dà l’impressione di ascoltare le voci più famose degli idoli del Soul e Rhythm and Blues come Aretha Franklin, Mariah Carrey, Whitney Houston, Steevie Wonder e tanti altri famosi artisti dalla timbrica afro-americana.

19 dicembre 2007 Posted by | Concerti, Musica, News, Spettacoli, Teatro | Lascia un commento

Hair, The American love-rock musical

Per la prima volta in Italia tre grandi teatri si sono uniti per produrre un musical: il Politeama Genovese, il Teatro Colosseo di Torino e il Teatro Smeraldo di Milano hanno puntato su HAIR, il primo e unico Love-Rock Musical che debutterà il 19 febbraio 2008 dal Teatro Colosseo di Torino.
La Regia di questa nuova versione di HAIR, interamente di produzione italiana, sarà affidata a GIAMPIERO SOLARI. Le Coreografie saranno di DAVID PARSONS e la direzione musicale di ELISA.
I testi, rigorosamente originali, sono di Gerome Ragni & James Rado, le musiche di Galt Mac Dermot originariamente prodotte a New York da Michael Butler.
La nuova produzione si rifà all’dea dello spettacolo originale che richiede la musica dal vivo, sono passati 40 anni dal 1968 e dal debutto di HAIR a Broadway, e questo musical mantiene intatta la sua travolgente forza musicale e la sua freschezza originaria portando nei teatri di tutto il mondo il suo messaggio di pace.
Un rituale, una celebrazione estatica, una protesta, un happening, una commedia, una tragedia, HAIR rompe ogni regola teatrale, come i suoi protagonisti, gli hippies, ruppero ogni norma sociale stabilita.
In HAIR troviamo temi di straordinaria attualità; la protesta contro la guerra, contro l’intolleranza, la brutalità e la disumanizzazione della società. L’amore, la felicità, la libertà come una possibile alternativa. Il messaggio di HAIR trascende ogni barriera generazionale o culturale per diventare messaggio universale.
Il tutto attraverso la più straordinaria colonna sonora che la storia del Musical ricordi con pezzi ormai celeberrimi come Let The Sunshine In, Aquarius, Good Morning Starshine. Hair, Walkin In Space.
La trama di HAIR si svolge proprio nel 1968. Con un rito iniziatico Sheila e Berger presentano il giovane Claude alla tribù. Tutti credono che sorgerà una nuova era di pace e amore, l’ “Era dell’Acquario” e convivono fraternamente in un gruppo molto unito.
Berger è il selvaggio e carismatico leader del gruppo, Woof è responsabile della fornitura di marijuana, Hud è il ragazzo di colore che lotta per l’eguaglianza degli afro-americani, la bella Sheila è innamorata di Berger mentre Jeanie è innamorata di Claude ma è incinta di un altro uomo e la più giovane del gruppo, Crissy non riesce a dimenticare un ragazzo che ha visto una sola volta nella vita.
Claude riceve la cartolina per il servizio militare e dovrebbe partire per il Vietnam come molti dei suoi coscritti. Ad un “Be In” organizzato a Central Park tutte le cartoline della tribù dovranno essere bruciate con una cerimonia. Sotto l’influenza della droga, tutti lanciano le proprie cartoline nel fuoco solo Claude esita per la paura di eludere la legge e i valori del suo paese e della generazione dei genitori. Partirà per la guerra come previsto, ma con un addio pieno di amore e di speranza verso i suoi amici e con la certezza che la vittoria finale sarà la pace….

6 dicembre 2007 Posted by | Eventi, News, Spettacoli, Teatro | Lascia un commento