Notizie per passione

Giornalisti o edicolanti?

Pil, cresce il divario tra Nord e Sud

Nel 2007, rispetto all’anno precedente, aumenta il divario tra Centro-Nord e Sud: la media nazionale del prodotto interno lordo (Pil) pro capite è di 25.921 euro, quello del Centro-Nord è di 30.505 euro, mentre nel Mezzogiorno si ferma a 17.433 euro. La differenza tra le due aree del Paese è di 713 euro a testa.
Sono le stime fornite a Siracusa nell’assemblea di Unioncamere. Nelle regioni più sviluppate del Paese l’incremento della ricchezza prodotta per abitante è stato di 1.143 euro, al Sud di 430, con una differenza, appunto, di 713 euro.
Tra la prima e l’ultima provincia italiana, il divario continua a crescere anche quest’anno: un abitante di Crotone nel 2007 ha prodotto ricchezza per 14.548 euro, pari al 36,9% di quella prodotta da un milanese (39.442 euro).
Nel 2006 la differenza era del 37,6%. Secondo le ricerche di Unioncamere e Istituto Tagliacarne, le prime 65 posizioni, nella classifica delle province più ricche, sono occupate dal Centro Nord; la prima provincia del Sud è Chieti. In testa c’è Milano, seguita da Bologna, Bolzano, Aosta, Modena, Roma e Firenze.
In coda, Crotone è preceduta da Enna, Agrigento, Foggia e Lecce.

Annunci

14 dicembre 2007 Posted by | News, Sicilia | Lascia un commento

Il primo romanzo in forma di sms

La letteratura si affida sempre più a supporti diversi dal libro. Se la rete ormai da tempo offre un’interessante alternativa arriva ora anche il romanzo in forma di sms. È proprio questa l’ultima novità sul mercato editoriale in Ungheria.
Un anno di vita di un ragazzo, raccontato con messaggini sul cellulare: il primo romanzo a mezzo sms è appena uscito con il titolo “160”, che rappresenta il numero massimo di caratteri per un messaggio sul telefonino. L’autore si firma con uno pseudonimo, “Danke”.
Il libro di trecento pagine contiene messaggi in uscita e entrata con la data e l’ora di trasmissione fra il 7 dicembre a ottobre dell’anno prossimo. Attraverso i messaggi si narrano le vicende amorose di un giovane dei nostri giorni e dei suoi coetanei. Si parla della ragazza, di un fratello drogato, di un amante maniaco sessuale, amici e nemici, ha spiegato l’agente che sta lanciando il libro Kriszta Szoboszlai.
«Il telefono cellulare, gli sms hanno creato un nuovo linguaggio, nuovi rapporti sociali, rappresentano momenti caratteristici della vita dei giovani di oggi», ha detto. Il romanzo sul cellulare non è comunque un’invenzione magiara: in Giappone sono già uscite opere di questo nuovo genere letterario.

14 dicembre 2007 Posted by | Curiosità, News | Lascia un commento