Notizie per passione

Giornalisti o edicolanti?

Hair, The American love-rock musical

Per la prima volta in Italia tre grandi teatri si sono uniti per produrre un musical: il Politeama Genovese, il Teatro Colosseo di Torino e il Teatro Smeraldo di Milano hanno puntato su HAIR, il primo e unico Love-Rock Musical che debutterà il 19 febbraio 2008 dal Teatro Colosseo di Torino.
La Regia di questa nuova versione di HAIR, interamente di produzione italiana, sarà affidata a GIAMPIERO SOLARI. Le Coreografie saranno di DAVID PARSONS e la direzione musicale di ELISA.
I testi, rigorosamente originali, sono di Gerome Ragni & James Rado, le musiche di Galt Mac Dermot originariamente prodotte a New York da Michael Butler.
La nuova produzione si rifà all’dea dello spettacolo originale che richiede la musica dal vivo, sono passati 40 anni dal 1968 e dal debutto di HAIR a Broadway, e questo musical mantiene intatta la sua travolgente forza musicale e la sua freschezza originaria portando nei teatri di tutto il mondo il suo messaggio di pace.
Un rituale, una celebrazione estatica, una protesta, un happening, una commedia, una tragedia, HAIR rompe ogni regola teatrale, come i suoi protagonisti, gli hippies, ruppero ogni norma sociale stabilita.
In HAIR troviamo temi di straordinaria attualità; la protesta contro la guerra, contro l’intolleranza, la brutalità e la disumanizzazione della società. L’amore, la felicità, la libertà come una possibile alternativa. Il messaggio di HAIR trascende ogni barriera generazionale o culturale per diventare messaggio universale.
Il tutto attraverso la più straordinaria colonna sonora che la storia del Musical ricordi con pezzi ormai celeberrimi come Let The Sunshine In, Aquarius, Good Morning Starshine. Hair, Walkin In Space.
La trama di HAIR si svolge proprio nel 1968. Con un rito iniziatico Sheila e Berger presentano il giovane Claude alla tribù. Tutti credono che sorgerà una nuova era di pace e amore, l’ “Era dell’Acquario” e convivono fraternamente in un gruppo molto unito.
Berger è il selvaggio e carismatico leader del gruppo, Woof è responsabile della fornitura di marijuana, Hud è il ragazzo di colore che lotta per l’eguaglianza degli afro-americani, la bella Sheila è innamorata di Berger mentre Jeanie è innamorata di Claude ma è incinta di un altro uomo e la più giovane del gruppo, Crissy non riesce a dimenticare un ragazzo che ha visto una sola volta nella vita.
Claude riceve la cartolina per il servizio militare e dovrebbe partire per il Vietnam come molti dei suoi coscritti. Ad un “Be In” organizzato a Central Park tutte le cartoline della tribù dovranno essere bruciate con una cerimonia. Sotto l’influenza della droga, tutti lanciano le proprie cartoline nel fuoco solo Claude esita per la paura di eludere la legge e i valori del suo paese e della generazione dei genitori. Partirà per la guerra come previsto, ma con un addio pieno di amore e di speranza verso i suoi amici e con la certezza che la vittoria finale sarà la pace….

Annunci

6 dicembre 2007 Posted by | Eventi, News, Spettacoli, Teatro | Lascia un commento