Notizie per passione

Giornalisti o edicolanti?

Video: Ti do di me – Marco Conidi

Annunci

28 novembre 2007 Posted by | Musica, Video | 1 commento

High School Musical al Palalottomatica

Disney’s High School Musical:The Ice Tour approderà al Palalottomatica di Roma il prossimo 5 dicembre. Il più grande musical sul ghiaccio incanterà il pubblico romano fino al 9 dicembre per un totale di dieci repliche.
Animato da valori forti e positivi come l’amicizia, la solidarietà, lo sport e la fiducia in se stessi e attraversato dal tenero sentimento che unisce i due protagonisti – Troy e Gabriella – Disney’s High School Musical:The Ice Tour è fortemente dedicato ai ragazzi. Interpretato da un cast altrettanto giovane – l’età media degli interpreti è di 20 anni e lo stesso coreografo ne ha solo 27 – nel primo anno di attività, dopo il debutto mondiale avvenuto a New York lo scorso 27 settembre e la prima europea che si terrà a Milano questa sera, lo show toccherà 100 città di Stati Uniti, Canada, Messico, Sud America, Europa e Australia.
Nel primo tempo, il pubblico si trova subito immerso nelle appassionanti vicende di Troy e Gabriella che si rincorrono tra sguardi e sorrisi, di Sharpay che insegue se stessa, di Ryan che insegue qualsiasi capriccio di Sharpay, insomma di ogni protagonista che cerca di realizzare i propri sogni. I popolarissimi personaggi dell’East High School acquisiscono una nuova dimensione nell’interpretare sui pattini le canzoni del Disney Channel Original Movie High School Musical, tra cui “Start Of Something New”, “Getcha Head In The Game”, “Stick To The Status Quo”, “Breaking Free” e “We’re All In This Together”.
Il secondo tempo si apre con l’inizio delle vacanze estive, il periodo dell’anno più atteso da ogni studente! Non sarà di certo un’estate tranquilla, dal momento che la bionda Sharpay è già pronta ad affilare di nuovo le armi per conquistare Troy e strapparlo alla dolce Gabriella: infatti ordina al direttore di Lava Springs, il country club di proprietà del padre, di proibire allo staff di partecipare al consueto spettacolo estivo, pena il trasferimento a chissà quali altre mansioni. Ma mille sorprese attendono i protagonisti.

28 novembre 2007 Posted by | Musica, Spettacoli | 1 commento

I minori del carcere Beccaria in scena a Milano

La compagnia Puntozero, che da oltre dodici anni lavora con i detenuti del Carcere minorile C.Beccaria torna in scena, dopo Antigone di Sofocle, con King Lear di W.Shakespeare.
Scenografie, costumi, trucchi, musiche e video sono stati realizzati dai giovani detenuti che hanno frequentato i corsi di formazione organizzati in carcere e all’esterno da Puntozero nell’ambito del progetto Equal FSE “I.P.M. di scena”. Le competenze acquisite all’interno dei laboratori hanno permesso alcuni ragazzi di trovare uno sbocco lavorativo in alcuni teatri e aziende dell’area milanese.
Il lavoro ha avuto il sostegno e la preziosa collaborazione della direzione del carcere CGM/IPM, degli educatori e del corpo di Polizia Penitenziaria.
Valenza assoluta del progetto è l’aspetto relazionale che sfocia in un vera e propria collaborazione di squadra, in cui le capacità acquisite nei laboratori e gli sforzi dei singoli tendono alla realizzazione di un unico risultato finale che è al tempo stesso ludico e professionalizzante.
La tragedia shakespiriana King Lear è stata per noi testo/pretesto per esplorare i rapporti generazionali e la trasmissione di valori nell’educazione dei giovani in un sistema complesso quale la società odierna. Nel nostro contesto sociale infatti la vecchiaia è diventata un disvalore e non più un valore come nei tempi passati dove il “vecchio” era capo spirituale detentore di conoscenze ed esperienze trasmissibili e necessarie ai giovani.
I laboratori teatrali, attivati da Puntozero da oltre dieci anni, hanno goduto di un finanziamento del fondo sociale europeo Equal “I.P.M. di scena”, fondo che non sarò più erogato con dicembre 2007.
Lo spettacolo, con ingresso gratuito è prenotazione obbligatoria, andrà in scena presso Fabbricateatro Via Bellagio, 1 Milano dal 20 al 30 dicembre 2007.

28 novembre 2007 Posted by | News | Lascia un commento

Marco Conidi subito nella classifica dei singoli più venduti

Sono bastati pochi giorni a Marco Conidi per riprendere confidenza con classifiche, music control, downloading e quant’altro serva oggi a controllare lo “stato di salute” di un nuovo progetto discografico.
“MIRACOLI non se ne FANNO” è il titolo del nuovo album del cantautore romano e “Ti do di me” è il primo singolo estratto e tra le canzoni più scaricate dal web e più vendute nei negozi.
Infatti, “Ti do di me” è tra i primi venti singoli venduti in Italia (classifica Nielsen); nei 20 della “HitList Italia Chart” di Mtv; tra i consigliati dagli store on line di MSN (Microsoft) e di Tiscali e al 2° posto nel “top download” di “Messaggerie Digitali” (lo store digitale di “Messaggerie Musicali”) mentre l’album, uscito da pochi giorni, è al 3° posto.
“MIRACOLI non se ne FANNO” è il “concentrato” di emozioni, di suoni e di vita vissuta di uno dei pochi cantautori rock italiani, e contiene un proprio cifrario, metafora di un mondo interiore specifico, come il geniale “Dio.com” di “Nick Manofredda”, e altre canzoni come “La stazione davanti al mare”, “Davvero davvero”, “L’amore viaggia” e “Camminando a stelle spente”.
E’ un disco che ci propone un Marco Conidi pronto a proseguire un’avventura cominciata anni fa con “Ferragosto 66”, caratterizzata da album come “For you” per Bruce Springsteen, e con anni alternati da silenzio (discografico), tanto “live” e canzoni scritte per altri.
“Per chi vuole conoscermi il miglior modo è questo album (so che è desueto il termine ma non tutto ciò che è passato è stato sostituito con qualcosa di meglio, una “fender” del ‘66 suona molto meglio di una nuova e Alì è ancora il miglior pugile di tutti i tempi!)”, dice Marco Conidi del nuovo progetto.
“Questo lavoro, album, questa fatica (ognuno lo definisca come crede) arriva dopo molte rotatorie dello stomaco, shicane del cuore e montagne russe del destino, io che le montagne russe non le volevo neanche fare da piccolo… Forse è vero che “miracoli non se ne fanno”, sicuramente è vero che non bisogna stare fermi nell’attendere, o almeno alternare la corsa alle soste, ancor più trovare quell’andatura che ci fa guardare il panorama, rispondere a un saluto, vedere dove va a finire un bacio tirato, i nostri mi dispiace, i nostri ti voglio bene”.
Da questa settimana sarà in rotazione sui canali musicali anche il video di “Ti do di me”.

28 novembre 2007 Posted by | Classifiche, Musica, News | 1 commento

Brit vuole adottare due cinesini

Britney Spears persa la custodia dei due figli, affidati temporaneamente al padre, starebbe ora tentando di adottare due gemellini cinesi di 6 anni. Secondo quanto riporta il tabloid inglese News of the World, Brit avrebbe confidato ad alcuni amici di essere nelle fasi finali della pratica. Un atto d’amore o solo l’ennesimo colpo di testa della cantante?
Intanto Britney non finisce mai di stupire. Sembra, infatti, che la principessa del pop avrebbe investito circa 50mila euro per organizzare il suo funerale e non farsi cogliere impreparata in caso di prematura ed improvvisa morte.
Ma le notizie sulla cantante non finiscono mai. La Spears avrebbe anche un nuovo amore. Si tratterebbe di un cameriere di Los Angeles conosciuto meno di un mese fa. Ma la storia è stata recentemente smentita da un amico della cantante.

28 novembre 2007 Posted by | Britney Spears, News | Lascia un commento

Lyrics: Gente della notte – Jovanotti

La notte è più bello, si vive meglio,
per chi fino alle 5 non conosce sbadiglio,
e la città riprende fiato e sembra che dorma,
e il buio la trasforma e le cambia forma
e tutto è più tranquillo tutto è vicino
e non esiste traffico e non c’è casino
almeno quello brutto, quello che stressa,
la gente della notte sempre la stessa
ci si conosce tutti come in un paese,
sempre le stesse facce mese dopo mese
e il giorno cambia leggi e cambia governi
e passano le estati e passano gli inverni,
la gente della notte sopravvive sempre
nascosta nei locali confusa tra le ombre.
La gente della notte fa lavori strani,
certi nascono oggi e finiscono domani,
baristi, spacciatori, puttane e giornalai,
poliziotti, travestiti gente in cerca di guai,
padroni di locali, spogliarelliste, camionisti,
metronotte, ladri e giornalisti,
fornai e pasticceri, fotomodelle,
di notte le ragazze sembrano tutte belle,
e a volte becchi una, in discoteca,
la rivedi la mattina e ti sembra una strega,
la notte fa il suo gioco e serve anche a quello
a far sembrare tutto, tutto un po’ più bello.

Parlare in una macchina davanti a un portone
ed alle quattro e mezzo fare colazione
con i cornetti caldi e il caffelatte
e quando sorge il sole dire buonanotte
e leggere il giornale prima di tutti,
sapere in anteprima tutti i fatti belli e brutti,
di notte le parole scorrono più lente
però è molto più facile parlare con la gente,
conoscere le storie, ognuna originale,
sapere che nel mondo nessuno è normale.
Ognuno avrà qualcosa che ti potrà insegnare,
gente molto diversa di ogni colore.
A me piace la notte gli voglio bene
che vedo tante albe e pochissime mattine,
la notte mi ha adottato e mi ha dato un lavoro
che mi piace un sacco anzi io l’adoro.
Mi chiamo JOVANOTTI faccio il deejay,
non vado mai a dormire prima delle sei.

28 novembre 2007 Posted by | Lyrics, Musica | Lascia un commento

“Safari”, l’undicesima fatica di Jovanotti

Prima è stata annunciata misteriosamente la data di uscita, poi, all’improvviso, è arrivata la conferma ed il nome del nuovo disco di Lorenzo “Jovanotti” Cherubini. “Safari”, il suo undicesimo lavoro in studio è atteso per il 18 gennaio. Il lavoro verrà consegnato alla casa discografica il 10 dicembre per prepararne la distribuzione. Le registrazioni, iniziate a fine marzo, si sono concluse il 20 ottobre. Adesso è in corso il mixaggio a cura di Pino “pinaxa” Pischetola e del produttore Michele Canova.
Nei prossimi giorni Jovanotti girerà il video di “Fango”, il singolo che anticiperà l’uscita del cd. Il brano sarà in rotazione radiofonica dal 7 dicembre e in vendida sulle piattaforme digitali. Non verrà, invece, pubblicato come cd singolo.
In venti anni di carriera l’eterno dj ragazzino ha regalato ai suoi fans emozioni ineguagliabili. Ha saputo leggere la sua generazione, il popolo dei giovani, i bisogni e le speranze, e le ha raccontate a modo suo, con una visione quasi mistica, riuscendo sempre a centrare l’obiettivo.

Questa la discografia di Lorenzo “Jovanotti” Cherubini. 15 album, di cui dieci in studio prima di “Safari”

} Jovanotti for president
} La mia moto
} Jovanotti special
} Giovani Jovanotti
} Una tribù che balla
} Lorenzo 1992
} Lorenzo 1994
} Lorenzo 90-95
} L’albero
} Capo Horn
} Lorenzo Live – Autobiografia Di Una Festa
} Il quinto mondo
} Roma – Collettivo Soleluna
} Jova Live 2002
} Buon Sangue

28 novembre 2007 Posted by | Musica, News | Lascia un commento

Cairoli vince il supercross di Genova

Adrenalina a mille per i quindicimila spettatori che hanno incitato a gran voce e con qualsiasi mezzo che potesse generare rumore i piloti schierati sulla griglia dello start. Nel Supercross di Genova è stata proposta per la prima volta la linea della partenza che si sdoppia in un toboga insidioso e che proietta i piloti verso la prima curva. Ma c’è la tigre Tony Cairoli nell’arena, il quale con uno scatto felino esce dal cancello meccanico come proiettato da una “catapulta” e si presenta al comando affrontando il primo dei quindici passaggi previsti per l’assegnazione della corona di “re” di Genova 2007.
La partenza non ha agevolato due dei principali contendenti alla vittoria: Billy Laninovich, transitato decimo al primo passaggio e Jake Weimer, quinto al termine del primo giro, ma con un netto ritardo dalla testa della corsa. Ma il «main event» di sabato notte l’ha guidato con autorità Tony Cairoli, inanellando una serie di passaggi che hanno segnato riscontri cronometrici di alto livello, nonché quello che risulterà poi il giro veloce in gara (41″150) ottenuto al terzo passaggio. Un giro che gli ha permesso di mettere tra sè e i suoi inseguitori un margine di vantaggio di circa tre secondi a metà gara.
Cairoli, saldamente al comando, ha quindi iniziato a deliziare il pubblico con “wipe” in classico stile USA ma di scuola italica, prima di apporre la propria firma, per la prima volta nella sua carriera dopo 4 partecipazioni, sul Supercross di Genova con il più classico dei “nac nac” per la gioia dei 15.000 spettatori in delirio.
Il francese Izoird è secondo e scala la classifica generale fino alla piazza d’onore. A completare il podio Jake Weimer, visibilmente amareggiato per non aver avuto la possibilità di contrastare adeguatamente il “Messina Express”.
«È un’emozione molto forte – ha esordito Cairoli –. Vincere a Genova per me ha un significato particolare. Da piccolo seguivo questa gara con grande attesa, era l’evento dell’anno e ricordo che una volta riuscii a giungere nella città ligure per vederla dal vivo. Credo fosse il 1995 e vinse McGrath. Che spettacolo!».
– Sabato, però, eri tu il protagonista.
«Sì, indubbiamente ho fatto una bella gara e lo spettacolo credo non sia mancato. Ci tengo, però, a ringraziare il fantastico pubblico che mi ha caricato al massimo. Tanti striscioni e tanto tifo tutto per me! Ci tenevo molto a vincere, e la mia determinazione credo si sia notata all’abbassarsi del cancelletto».
– Sul finire della gara non sembravi al “massimo”.
«Se fosse stato necessario nella finale avrei potuto tirar fuori anche il 110%. C’erano ottimi avversari e questa è una vittoria bella e importante».
Il prossimo appuntamento con la serie targata UEM è a Monaco di Baviera (Germania) il 14 e il 15 dicembre per l’ultimo dei sei appuntamenti di questo entusiasmante challenge.

Articolo tratto da Gazzetta del Sud

28 novembre 2007 Posted by | News, Sport | Lascia un commento