Notizie per passione

Giornalisti o edicolanti?

Ecco Zodiac, il ritorno di Fincher

Dopo il non troppo apprezzato “Panic Room” di cinque anni fa, David Fincher, il regista di “Seven”, approda a Cannes il 16 maggio con “Zodiac”, un film che si ispira ai fatti di sangue che sconvolsero l’America tra il 1969 e il 1978 e che ebbe come autore un fantomatico serial killer incappucciato noto con il nome di Zodiaco. Il film punta tutto sul lato psicologico della storia.
Zodiaco era il più mediatico dei serial killer: vanitoso, si deliziava a spedire non solo lettere ai giornali, dove prendeva in giro una polizia impotente, ma anche a descrivere in tutti i particolari quanto piacere traeva dai suoi crimini che amava raccontare in ogni dettaglio. Fascino di Zodiaco anche quello che non fu mai individuato e dal ’78 semplicemente sparì dopo essersi attribuiti trentasette omicidi (solo sette secondo le indagini di polizia).
Il film, costato 150 milioni di dollari (in Italia uscirà il 18 maggio distribuito da Warner), ha una sceneggiatura di Janie Venderbilt che si è ispirata ai due romanzi di Robert Graysmith dedicati alla vicenda: Zodiac e Zodiac Unmasked. Nel cast Robert Downey Jr. nei panni del reporter Paul Avery, Jake Gyllenhal in quelli di Robert Graysmith e Mark Ruffalo nel ruolo del detective David Toschi della omicidi di San Francisco.

Annunci

3 maggio 2007 - Posted by | Cinema, Film

Sorry, the comment form is closed at this time.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: